Giovedì sera al Teatro Biondo “Straniero? No, fanciullo!” Incassi in beneficenza in favore della Caritas Diocesana

by

PALERMO – Domani, giovedì 22 dicembre, alle 21, al Teatro Biondo andrà in scena “Straniero? No, fanciullo!”, spettacolo di beneficenza a favore dei bambini migranti non accompagnati. Jerusa Barros canterà la “trilogia del migrante”, la scuola di danza contemporanea Oìkoskoreìa danzerà “Aylan” di Manuela Tarantino; in scena, “Le sirene alate” di Tommaso Domina, voce narrante Venera Giuliano; sarà presente Tony Canto, che chiuderà la serata, recitando “A mare si gioca”.
Lo spettacolo è organizzato dal Consolato Onorario di Capo Verde a Palermo, con la collaborazione del Casale San Lorenzo e della Scuola di danza Oìkoskoreìa di Manuela Tarantino, il sostegno del Corpo Consolare, il patrocinio del Comune di Palermo e del Leo Club dei Vespri. Madrina della serata, la consigliera comunale Rita Vinci. Tutti gli artisti prestano la loro opera a titolo gratuito.

L’ingresso è con offerta libera. Il ricavato sarà devoluto in beneficenza alla Caritas Diocesana di Palermo. È possibile ritirare gli inviti anche prima della serata, presso il consolato (in Via Selinunte n. 1 tutti i pomeriggi dalle 16 alle 20). Le donazioni possono essere fatte anche on line all’indirizzo web www.paypal.me/ConsuladoCaboVerdePa.

Saranno presenti il vescovo di Palermo monsignor Corrado Lorefice e il sindaco Leoluca Orlando.

Nota stampa a cura
di Alberto Samonà
albertosamona1@gmail.com

Domenica inaugurazione del Parco della Salute al Foro Italico. All’interno uno scivolo per i più piccoli donato dal Corpo Consolare di Palermo

by

Sarà inaugurato domenica 18 dicembre alle 11 al Foro Italico (di fronte Porta Felice) il “Parco della Salute”, il primo parco inclusivo nella città di Palermo, aperto e fruibile da tutti.
All’inaugurazione saranno presenti i rappresentanti del Corpo Consolare di Palermo, che riunisce i consoli onorari di ventisei Paesi di tutto il mondo presenti in città. In particolare, il Corpo consolare ha effettuato una donazione, che ha permesso l’acquisto di un gioco “inclusivo”, il cosiddetto scivolo “polpo”, destinato ai più piccoli, che sarà fruibile all’interno del “Parco”.

Il Parco della Salute, promosso da “Vivi sano onlus” e dedicato a Livia Morello, deceduta all’età di diciotto anni per una rara cardiopatia, sarà aperto ad attività e varie iniziative, quali “l’erogazione di servizi di assistenza socio-sanitaria, screening e parametri del Ben-Essere per soggetti sani o che vivono o hanno vissuto una condizione di malattia o di fragilità”.

“Riteniamo che la solidarietà e i servizi inclusivi nei confronti di tutti – sottolineano i rappresentanti del Corpo consolare – siano essenziali e di importanza prioritaria per la città. La nostra partecipazione e il nostro sostegno va proprio in questa direzione”.

Nota stampa a cura
di Alberto Samonà
albertosamona1@gmail.com